CONTINUANO LE VITTORIE DAVANTI AI GIUDICI DI PACE: A FINE MESE NUOVA RICHIESTA DI SEQUESTRO DEI VELOX!

Continua la lotta contro i velox della Tangenziale sud del Movimento nuovi consumatori che, dopo l’ultima sentenza, contestata per la mancata documentazione da parte dei giudici (leggi), ha annunciato venerdì il decimo esposto alla Procura e novità sul caso entro marzo.

“I cittadini devono impugnare le contravvenzioni e fare ricorso. I velox non sono a norma, e la velocità minima imposta è troppo bassa. Anche la segnaletica dal velox in realtà non rispetta le condizioni di distanza”.

Così Filippo Greci durante la conferenza stampa di venerdì pomeriggio presso la sede del Movimento nuovi consumatori. ”Noi non ci fermeremo finché la Tangenziale sud non sarà messa in sicurezza. Il Comune ha classificato il tratto come strada Extraurbana secondaria ma in realtà dopo tre perizie effettuate di nostra spontanea volontà da tre studi differenti abbiamo appurato che è una strada Extraurbana principale, ma che come tale purtroppo, non è messa in sicurezza. Oltretutto tutte le multe sono nulle perché la competenza per in questo caso è solo della polizia stradale, non del Comune o della Prefettura”.

Attualmente il tratto è stato provvisoriamente classificato da un nuovo documento Anas come strada Extraurbana principale di tipo B. Infatti la Tangenziale ha tutte le caratteristiche di una strada Extraurbana primaria ma non ne rispetta i limiti, che dovrebbero essere di 110 km/h, ma a discrezione dell’ente proprietario potrebbe essere abbassata fino a 90 km/h e non oltre, per questi motivi il limite a 70 non è valido.”

“Probabilmente – prosegue Greci – il Comune non ha abbastanza fondi per lavorare sulla sicurezza della Tangenziale, ma se anche fosse questo il problema almeno dovrebbero chiudere un’uscita e regolare i limiti di velocità”. Continua Greci: “Ad oggi siamo arrivati a 340 vittorie che non devono essere considerati come un caso.

Abbiamo deciso di mandare avanti il nostro decimo esposto alla procura di Parma in merito a tutti documenti a noi rinvenuti, e chiederemo indagini su chi ha abbassato il limite di velocità”.

Il Mnc chiederà una revisione delle sentenze dei giudici di Pace che danno torto ai cittadini e, a febbraio, presenteranno una nuova richiesta inibitoria al tribunale civile sulla base dei nuovi dati tecnici e un ulteriore esposto in Procura. “Su una strada extraurbana principale il limite di velocità è di 110 km/h – rincara Greci – e può essere abbassato dall’ente locale al massimo a 90 km/h. Il limite dei 70 è comunque illegittimo”.

A FINE MESE DEPOSITEREMO UNA NUOVA RICHIESTA DI SEQUESTRO DEI VELOX

5 commenti su “CONTINUANO LE VITTORIE DAVANTI AI GIUDICI DI PACE: A FINE MESE NUOVA RICHIESTA DI SEQUESTRO DEI VELOX!

  1. Mi è arrivata una multa di 140€ per eccesso di velocità sulla Tang. Nord rilevata con l’autovelox con tanto di decurtazione di 3 punti perchè andavo ad 81 km/h. L’ho pagata il giorno dopo senza tante esitazioni. Sapete perchè? Perchè il limite era 70km/h ed avevo torto ad andare così veloce. Mi spiegate che gusto c’è a trovare 1.000 cavilli legali per difendere chi trasgredisce una semplice regola, come un limite di velocità? Questo è il tipico atteggiamento degli italiani che stanno mandando a rotoli una nazione. E non diamo sempre la colpa ai politici, che sono esattamente lo specchio della popolazione.

    • salve sig.Carotenuto
      non si tratta di trovare nessun cavillo,ma solo di onestà perchè trovo assurdo pagare multe per una cosa illecita.
      Prima di scrivere certe dichiarazioni,sarebbe meglio che si documenti del fatto.
      Saluti

      • Carissimo Max,
        chi va a 81 KM/H dove c’è il limite di 70 commette un’infrazione, comunque ed indipendentemente dal fatto che l’autovelox sia abusivo.
        Sei libero di trovare assurdo che chi sbaglia debba pagare una multa, ma tutti gli argomenti proposti nei ricorsi sono cavilli di forma, chi fa ricorso non nega mai di aver superato il limite di velocità.
        Documentati meglio tu sui concetti di legalità e rispetto degli altri consumatori.
        tii saluto

      • E’ questo il punto, cari signori.
        Quella strada non e’ Extraurbana secondaria, ma Principale da sempre: le conseguenze?
        A parte tutte le conseguenze di tipo legale afferenti a tutto l’iter autorizzativo dei velox e la nullita’ di tutto quanto fatto dal gennaio scorso ad oggi, per legge sulle extraurbane principali il limite di velocita’ non puo’ essere abbassato sotto i 90 Km……
        Siamo d’accordo sul discorso sicurezza e velocita’ moderata: non siamo d’accordo sul trasformare uon strumento di sicurezza come i velox in puro bancomat, sbandierando il discorso sicurezza.
        Perche’ il Comune non chiude uno dei due svincoli, se tiene tanto alla sicurezza di chi amministra?
        Per favore…..

    • Sig. Carotenuto sono d’accordo con lei, ma mettere nelle relative tangenziali di Parma il limite di 70 km mi sembra esagerato, e solo uno tratagemma x fare cassa da parte del Comune.La saluto

I commenti sono chiusi.