Notice: Undefined offset: 0 in /home/nuoviconsumatori.com/public_html/portale/wp-includes/capabilities.php on line 1116

CASO VELOX : COMUNICAZIONE IMPORTANTE

IL MOVIMENTO NUOVI CONSUMATORI COMUNICA, IN MERITO AL PAGAMENTO DELLE MULTE, QUANTO SEGUE:
In prima battuta ci scusiamo con coloro ai quali non siamo riusciti a rispondere telefonicamente, in quanto i ns telefoni sono andati in tilt e la ns sede e’ stata presa d’assalto dalla gente.
Cmq e’ importante che annotate quanto di seguito
1) QUANDO LA CONTRAVVENZIONE VIENE CONSEGNATA (NOTIFICATA O RITIRATA IN POSTA O DAI VIGILI) SI HANNO 30 GIORNI DI TEMPO PER FARE RICORSO AL GDP E NON PAGARE LA CONTRAVVENZIONE STESSA DAL MOMENTO DELLA NOTICA: CONTOLLARE LA DATA DI NOTIFICA E POI CONTATTARCI PER IL RICORSO.
2) SE I 30 GIORNI SONO PASSATI, RIMANGONO ALTRI 30 GIORNI DI TEMPO PER RICORRERE AL PREFETTO O PAGARE LE SOMME OGGETTO DI CONTRAVVENZIONE:
I BOLLETTINI POTRANNO ESSERE PORTATI IN ASSOCIAZIONE: PROVVEDEREMO A NOTIFICARE LE ISTANZE DI RIMBORSO AL COMUNE, PREAVVERTENDO CHE, IN DIFETTO, ADIREMO LE VIE LEGALI PER IL RISTORO DEI DANNI MATERIALI E MORALI.
3) Qualora si decida di non pagare i verbali, come detto, arriveranno le contravvenzioni raddoppiate d’importo, sotto forma di avviso di mancato pagamento: successivamente arrivera’ l’ingiunzione di Pagamento da parte di Parma Gestione Entrate a cui potremo fare opposizione davanti al Giudice di Pace.
4) Per coloro che hanno vinto il Ricorso tramite la ns Associazione, la vittoria sulla Contravvenzione Principale dovrebbe far cadere anche quella Accessoria inerente alla decurtazione dei punti: se cio’ non accade ed arriva un altro verbale, venite in Associazione che vi sara’ consegnato un modulino da inviare al Prefetto per il relativo annullamento.
5) Questa settimana altre 17 vittorie sui Velox!
6) A META’ MARZO, SOLO PER COLORO CHE HANNO PAGATO LE CONTRAVVENZIONI LO SCORSO ANNO, SARA’ RIPRESA LA DISTRIBUZIONE GRATUITA DEGLI ESPOSTI DA DEPOSITARE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI PARMA
7)Il Movimento Nuovi Consumatori ed i propri volontari operano nell’interesse della categoria dei consumatori/utenti/automobilisti offrendo consulenze e consigli senza ricevere compenso alcuno e gli stessi non hanno alcuna responsabilità personale della gestione dei documenti affidati al Movimento. La quota Associativa ed i versamenti a qualsiasi titolo effettuati dall’associato non rappresentano il compenso per la consulenza ricevuta, ma esclusivamente un libero contributo per le spese (contributo unificato, fotocopie, accesso agli uffici di Cancelleria del Giudice di Pace, spese per consulenza tecnica da parte di terzi, ecc.) a sostegno del Movimento Nuovi Consumatori.
Nello specifico del ricorso avverso l’INGIUNZIONE DI PAGAMENTO di Parma Gestione Entrate , nel caso afferente ai velox della Tangenziale Sud, la quota corrisposta varia a seconda degli importi da contestare e, esclusa la quota associativa, sara’ dovuta per il pagamento del contributo unificato, le marche sull’atto , i costi di notifica, per coprire il costo di fotocopie, di perizie, di ulteriori memorie, di accesso alla segreteria per gli adempimenti burocratici del caso, e la nomina degli avvocati difensori.
Il ricorso in Opposizione all’ingiunzione di pagamento consta di un atto di citazione, tre udienze ed un atto conclusivo; l’atto sara’ notificato al comune di Parma ed all’ente concessionario Parma Gestione EntrateSara’ chiesto al Giudice competente di emettere sospensiva dell’atto, annullare l’Ingiunzione e chiedere il risarcimento dei danni
L’associato al Movimento Nuovi Consumatori che intende essere continuamente aggiornato sull’iter delle proprie pratiche dovrà seguirle direttamente informandosi, telefonicamente, oppure sul sito dedicato, www.nuoviconsumatori.com , o attraverso i media locali oppure inviando una mail, non può ottenere previsioni circa l’esito finale della stessa poiché i provvedimenti e le sentenze spettano esclusivamente all’Autorità Giudicante.
E’ perciò escluso che sia compito del Movimento Nuovi Consumatori e dell’avvocato di volta in volta incaricato di resistere in giudizio, relazionare il ricorrente sullo stato della pratica in corso (situazione, rinvio o fatti simili) risultando impossibile informare ciascuno, anche telefonicamente, sulle numerose posizioni di importanza relativa, che lo riguardano. Il Movimento Nuovi Consumatori informerà esclusivamente tramite telefono l’associato (al numero indicato dallo stesso) sull’esito finale del procedimento (es.: sentenza ed altro) difensivo per un numero massimo di due tentativi. E’ compito ed onere esclusivo dell’associato, se non risponde alla telefonata, richiamare il Movimento Nuovi Consumatori.

IL PRESIDENTE NAZIONALE
DOTT.FILIPPO GRECI